Categoria: poesie

Ridere

Ridere, ridere e farti credere ubriaco di vita, di freddo, di un caffè al gusto di sale.   Ridere, senza aver paura di svegliare quelle orecchie ammuffite che dormono che tremano ogni volta che alzi il capo.   Ridere, di queste righe strapazzate nate per caso, pensate di fretta tra un calzino bucato mentre facevo la punta al rossetto giusto…

Ad ogni battere di ciglia

    Ad ogni battere di ciglia rinasco ed intingo speranza al sorgere di ogni alba,   e mi ritrovo uguale a chi sono   diversa da ciò che ero.   di Annalisa Salvador    

Di Rosa vestita

M’improvvisai Donna perché di rosa nacqui vestita e ancor con le trecce fermate da un fiocco d’argento m’improvvisai sposa.   Afferrai me stessa perché non ero perché ancora non sapevo, mi facevo trasportare mi facevo tacere.   Imparai ogni cosa toccando con mano spigoli di paura e angoli di pelle,   imparai e vissi, finalmente vissi rivolgendo lo sguardo al…

Nelle borse delle Donne

Nelle borse delle Donne, c’è una gomma masticata qualche spicciolo perduto un bracciale di merletti una parola soffocata,   una penna mangiucchiata un sorriso strofinato una sciarpa di velluto una notte da farfalla.   C’è un biglietto di sola andata.   Nelle borse delle Donne, c’è la lista della spesa un fermaglio per capelli un sugo riscaldato una rabbia incorniciata,…

Un chicco di sole

La forza è quel soffio di vento che cerchi ,quando l’afa ti toglie il respiro, quando da te s’allontana la voglia di ridere ancora e aneli un sorso di vita.   Sa darti la forza conforto senza le  mani sfiorare senza i tuoi occhi vedere.   Cosa sia questo potere lo ignoro e non lo voglio sapere, non posso cercare…

Sono io

Sono io   Mi osservo e sorrido, mi voglio bene e mal mi sopporto, mi credo speciale ma non sono nulla di particolare, mi piango addosso e mi rimbocco le maniche. Mi vesto di rosso per attirare gli sguardi ma prediligo il nero per non farmi vedere, dipingo gli occhi per esaltarne l’azzurro ma lascio le unghie incolore.   Sono…

Siamo, sono

Siamo così noi che inchiostro mangiamo, un po’ solitari un po’ improbabili   a tratti per nulla mansueti …   quasi sempre in balìa dell’umore del cielo.   Sono così… di Annalisa Salvador foto di Giovanni Floccari

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

La bilancia dei Mondi divisi

gli schiribizzi dell'Annalisa

I libri di Anna Nihil

gli schiribizzi dell'Annalisa

Ho voglia di libri veri

gli schiribizzi dell'Annalisa