A Christmas Carol

Londra 1843, vigilia di Natale. La città è un labirinto di vicoli e casette imbiancato dalla neve e illuminato appena dalla fioca luce delle lanterne. Qui vive Ebenezer Scrooge, avido e avaro uomo d’affari, insensibile all’atmosfera natalizia e ai bisogni dei suoi dipendenti. Scrooge riduce alla fame il suo sfortunato impiegato Bob Cratchit e odia letteralmente il Natale, causa di ozio e di inutile dispendio di soldi. Mentre nelle case il fuoco scoppietta e nell’aria si spande il profumo di anatra arrosto pronta per accogliere gli amici, Scrooge rifiuta ogni rapporto umano. Nemmeno l’invito a cena di suo nipote, l’unico parente che egli possiede, riesce a fargli cambiare idea. Durante la notte, però ecco che accade qualcosa di sorprendente: Scrooge riceve infatti la visita del fantasma del suo defunto socio Jacob Marley, morto sette anni prima, che gli annuncia la visita di tre spiriti. Lo spirito dei Natali passati gli mostra gli errori della sua vita trascorsa, quello del Natale presente gli fa vedere la felicità che il Natale genera, mentre lo spirito dei Natali futuri gli rivela il suo orrendo destino qualora non si ravveda. Al mattino, Scrooge si risveglia profondamente cambiato nell’anima e apre finalmente gli occhi a sentimenti di generosità e amore verso chiunque incroci il suo cammino.

Canto di Natale è uno dei più bei racconti mai scritti, incarna perfettamente a mio avviso lo spirito di queste feste. Scrooge si ravvede, rivive la sua vita e decide di cambiare prima che la rabbia e il rancore lo riducano a morire solo e dimenticato da tutti.

Una storia perfetta da leggere accanto all’albero di Natale, per sognare un po’ mentre fuori l’inverno posa i suoi piedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

La bilancia dei Mondi divisi

la creatività è folle, vede qualcosa che ancora non esiste

I libri di Anna Nihil

la creatività è folle, vede qualcosa che ancora non esiste

Ho voglia di libri veri

la creatività è folle, vede qualcosa che ancora non esiste

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: