In te

In te

 

Mi appoggio a te

orchidea di ogni mattino,

mi sorreggo al tuo braccio

e tu al mio.

 

Siamo nati in un tempo trascorso

e camminiamo ancora vicini,

mi specchio in te

mio caffè di prima rugiada,

in noi,

nelle pieghe che abbiamo sul viso

nelle notti in cui il sonno si rigira.

 

Eravamo giovani tra le spighe di grano

ed ora avanziamo al cielo,

mi rivedo negli occhi dei nostri figli

e ti sento ancora sorridere negli schiamazzi

dei loro amori,

mentre ci prendiamo la mano

come in quella vita di tanto tempo fa.

 

di Annalisa Salvador

 

11005_789057854476856_6103121962106234167_n

 

 

Navigazione articoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

La bilancia dei Mondi divisi

gli schiribizzi dell'Annalisa

I libri di Anna Nihil

gli schiribizzi dell'Annalisa

Ho voglia di libri veri

gli schiribizzi dell'Annalisa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: